Zen SaGa

"Allunga le mani verso il cielo, anche se non raggiungerai le stelle, non le avrai piene di fango"

Ti vorrei raccontare

Ti vorrei raccontare che non sono solo un corpo.
Ti vorrei dire che questo corpo funziona perchè deve funzionare ma funziona bene perchè dietro c’è un pensiero.
Ti vorrei far capire che non arriva prima l’emozione, arriva prima la sensazione ma il sentimento è frutto del modo in cui la mente legge quella sensazione.
Ti vorrei far partecipe di queste scoperte della mia vita che sono banali come quell’attimo prima di svegliarsi mentre sei abbandonato al sonno: lo sai che è così ma non te ne accorgi (quasi) mai.

matermorbi:

- Massimo Cavezzali.

matermorbi:

- Massimo Cavezzali.

(via heresiae)

Tema: Il controesodo

Svolgimento:

Domenica 31 Agosto, stavo tornando a casa dal mio turno di lavoro e, come mi capita sempre appena salgo in macchina, ho acceso l’autoradio su una stazione del “continente” per ascoltare musica sempre uguale e ipnotizzarmi sulla striscia di mezzo.
Guidavo spavalda e sovrappensiero su quella lunga, dritta, torrida e deserta superstrada, quando la mia attenzione è stata catturata da quella frase con quella parola: “per gli italiani è iniziato il CONTROESODO”. Tadaaan!!!
Mi è venuto subito un pensiero profondissimo che mi ha distratto da Giorgia che diceva “no tu non mi ami, non mi ami cosiiiiii” (e aveva ragionissima), dicevo, un pensiero sulla mia terra accompagnato da una sensazione un po’ dolce e un po’ amara e più o meno era questo: qui non si parte per le ferie ma, spesso, si è comunque in vacanza.

Note a margine:

  • a me piace il mare, che culo, meno male perchè la montagna c’è ma di meno e io la trovo più scomoda;
  • mi bastano due ore e vado e torno “con il controesodo” ma in solitaria;
  • "controesodo" ha un bel suono, sembra una bella parola ma, forse bene, bene non so cosa voglia dire e secondo me i controesodanti se acchiappano il deejey della stazione delle canzoni tutte uguali lo pestano come un tamburo perchè sono un po’ incazzatielli;
  • il mio “contratto” non prevede ferie o straordinari, io il week-end spesso lavoro ma al mare ci posso andare anche lunedì 1 Settembre che tanto è uguale;
  • la gggente molti come me, la ggente siamo gnoranti e non lo sappiamo che cera questo controesodo quindi vengono a rompere le palle al mare anche di lunedì e se proprio-proprio gli gira la zucchina anche martedì o mercoledì anche se io non posso andarci e non li vedo, ih esaggerati siamo, tutti neri neri, marroncini abbronzati e incartapecoriti;
  • ottimismo è quando non ci sono ferie perchè non c’è lavoro ma non hai il controesodo e c’è il sole il mare e trallallà.

P.S. Magari su tutte le altre strade e in orari umani c’era un casino!

Morale della storia: vedansi tag

Buon Settembre, buon lunedì e buona ripresa, splash!

magicktreasure:

eric zenner
felixinclusis:

red-lipstick: Jean-Marc Tudury - Le Chat Noir, 2007         Paintings: Oil on Canvas

felixinclusis:

red-lipstickJean-Marc Tudury - Le Chat Noir, 2007         Paintings: Oil on Canvas

(via trueoldsorcerer)

lady-barcollando:

Volevo chiamarti
ma se non rispondi
ti mando a fanculo
e adesso non mi va
d’incazzarmi
e allora
lo scrivo
cosi magari leggi
e pensi è matta
e ti prego ridi
che a me piace tanto
quando ridi
sai manchi
ed è strano
che a me non manca mai nessuno
ma tu manchi
a tratti
ma manchi
come adesso
come quando penso
a quel giorno d’estate
quando sei riuscito a prendermi
senza tenermi
ridi
però poi dimmelo
com’è
che rimuovo tutti
ma non te.

gyclli:



Chefchaouen, Morocco - 43 / By Ronald Santerre

E’ la prima volta in 14 anni che dimentico il compleanno di S., ieri ho organizzato di cenare in spiaggia e lei mi ha solo detto “domani è il mio compleanno” ed era triste, non stanca, era triste. Io nella testa ho un casino e pure lei, come per un’omeostasi tra di noi ci scambiamo le nostre bizzarrie e non so a chi va peggio.
Agosto da qualche giorno, umidità, caldo, stanchezza, ore dilatate, spalle nude, la malinconia della domenica che ti prende in un giorno a caso come il martedì. Non ci credete quando hanno tutte le risposte, è una vita che so tutte le risposte e le mancanze le senti lo stesso. Poi passa.

Non è il sesso la cosa più intima che esiste. cit.

zuppadivetro:

lifeondisplay:

Dmitry Ligay
danceabletragedy:

by Thomas Saliot